fbpx

E’ tempo di potatura

Sapevi del bonus verde?
27 Ottobre 2021
La zanzara coreana invade l’Italia
10 Novembre 2021

E’ tempo di potatura

 

La #potatura è una tecnica volta a prendersi cura delle piante attraverso tagli, accuratamente effettuati, in grado di modificare l’aspetto degli arbusti oltre ad intervenire sulla loro crescita.

Naturalmente per non compromettere la crescita della pianta si consiglia di rispettare, scrupolosamente, alcune regole e tecniche.

 

 


 

La potatura principalmente, serve a:

 

  • Migliorare la crescita della pianta, incentivando la produzione di frutti e fiori, lasciando  spazio ai nuovi germogli;

  • Previene l’insorgere di malattie e quindi tutela la salute della pianta;

  • Mette in sicurezza l’ambiente circostante, evitando che rami secchi possano cadere accidentalmente, soprattutto nei casi di alberi confinanti con terreni appartenenti ad altre proprietà;

  • Migliora l’estetica della pianta e di conseguenza l’immagine di viali e giardini;

  • Migliora la fruttificazione e la fioritura, indirizzando le energie della pianta verso il loro sviluppo rispetto alla germogliazione di nuovi rami e foglie.

 

 


La tipologia di potatura varia in base all’esigenza della pianta, per lo più le distinguiamo in interventi ordinari, ripetute regolarmente ogni giorno, e  straordinari, eseguite solo in casi eccezionali.

 

Di seguito possiamo classificarle in:

  • Potatura da allevamento, ideale per definire la struttura di una pianta giovane

  • Potatura di mantenimento viene eseguita su piante ormai mature per mantenere la forma data precedentemente

  • La potatura di trapianto va effettuata quando si effettua la messa a dimora necessario per evitare che le radici abbiamo difficoltà a nutrire una chioma ben sviluppata

  • La potatura di rimonda ha semplicemente la funzione di eliminare la parti secche della pianta invece quella di produzione in base al periodo effettuata si chiamerà o potatura verde (estate) o secca (in inverno). In tal caso si cercherà di alleggerire la pianta in modo da sviluppare una chioma folta e rigogliosa

  • La capitozzatura, manovra da effettuare in via del tutto eccezionale e se non eseguita adeguatamente potrebbe compromettere la pianta. Infatti, la sua particolarità consiste nell’eliminare tutti i rami, ecco perché si richiede una certa manualità e conoscenza.


 

Solitamente oltre alle tipologie troviamo 4 tecniche di potatura. Esse sono:

  1. Diradamento, ideale per sfoltire la chioma attraverso un taglio completo di diversi rami fin dalla loro giunzione con il tronco. Così facendo si ha la possibilità di avere maggiore luce e aria nella parte interna della pianta, diminuendo l’umidità e conferendo una forma più piena ed equilibrata della chioma. Si tratta di un intervento, da eseguire una sola volta all’anno, idoneo per aumentare la produttività degli alberi in termini di fiori e frutto.

  2. Potatura di ritorno, si cerca di aumentare la produttività della pianta attraverso i rami secondari. Consiste nell’esportare porzione principale, cioè l’estremità del ramo principale poco dopo la sua giunzione con il secondario. Questo taglio di contenimento viene eseguito nelle piante più robuste, favorendo la produzione di gemme e una crescita più rigogliosa nelle zone in cui è stata effettuata tale potatura.

  3. Speronatura, generalmente si effettua a seguito della potatura di ritorno. Si asporta completamente una porzione della chioma, per infoltire le parti alterali e dare maggior vigore alle gemme presenti. Riequilibra una zona altrimenti soggetta a diradamento.

  4. Spuntatura, è un intervento non molto invasivo. Sono semplicemente dei tagli effettuati all’estremità dei rami in modo da indirizzare la crescita della pianta. La loro eliminazione irrobustisce la parte in cui viene eseguito il taglio, contribuendo alla nascita di nuove piante.


Perché parlare ora di potatura?

Semplice, perché viene eseguita solo ed esclusivamente nel periodo del riposo vegetativo, vale a dire dall’autunno fino alla primavera. 

Potatura in autunno, consigliatissima è la potatura autunnale, facile in quanto le piante perdono le foglie e vanno in riposo vegetativo. Oltretutto, se le piante da potare hanno già dato i loro frutti, diventano un ottima fonte di legname.

Potatura Primaverile, in tal caso la regola generale è di farlo prima che spuntino le foglie. Per gli arbusti a fioritura precoce, solo quando hanno terminato la prima fioritura, garantendo cosi più abbondanza l’anno successivo.

 

Ricordate che un intervento effettuato al momento sbagliato potrà compromettere la fioritura o addirittura danneggiare la pianta. Eseguite queste tecniche solo qual ora ne avete la dimestichezza. Per il resto ci siamo noi di Garden Peticca con il nostro personale professionale e qualificato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *