fbpx

E’ tempo di chiudere la tua piscina!

T-Project Pratic!
13 Ottobre 2021
Sapevi del bonus verde?
27 Ottobre 2021

E’ tempo di chiudere la tua piscina!

 

La stagione estiva oramai ci sta salutando ed è ora di #chiuderepiscina.

Non devi necessariamente perdere tempo a svuotarla basta seguire i nostri consigli. 

 

 

Semplici regole che se, seguite alla lettera, ti permetterà di avere una piscina pronta per l’uso appena la stagione lo permetterà.

 

Come erroneamente si pensa, nel periodo invernale la piscina non deve essere trascurata. Piuttosto richiede una maggiore cura e protezione cosicché a primavera la puoi trovare nelle migliori condizioni possibili.

 

Oltre alle manutenzioni autunnali parliamo di invernaggio, un insieme di attività volte a salvaguardare la struttura dal freddo. Prevede un accurata pulizia dei diversi componenti, il trattamento dell’acqua e chiusura dell’impianto con un’apposita copertura.

 

Può sembrava una perdita di tempo ma non è cosi!

 

Il tutto ti permetterà di risparmiare costi e spese inutili a primavera, nonché risparmiare ore da dedicare alla manutenzione e alla pulizia.


 

 

Quando fare questa manutenzione?

Semplice, non appena la temperatura dell’acqua raggiunge una temperatura intorno ai 15 gradi (anche di giorno).

Questo perché abbassando la temperatura si riduce drasticamente la moltiplicazione di alghe e batteri.

 

 


 

 

Detto ciò, ecco a voi 7 semplici passaggi per far riposare la tua piscina e riattivarla a primavera.

 

  1. Prima di procedere, bisogna pulire accuratamente la superficie dell’acqua da foglie e/o insetti. Occorre spazzolare a fondo le pareti della vasca con gli appositi aspirapolveri e lavare i cestelli degli skimmer e l’eventuale prefiltro della pompa.

  2.  Aggiungiamo i prodotti chimici. Bisogna controllare il valore del pH dell’acqua, che deve oscillare tra 7.2 e 7.4. Se non rientri in questo range, può correggerlo con appositi prodotti che ne aumentano o diminuiscono, come in estate.

  3. Una volta che il pH è corretto, procedi con il trattamento shock. Prevede l’aggiunta di cloro allo skimmer e si chiede di lasciarlo in funzione per almeno 24h.  Il quantitativo varia in base al volume dell’acqua della tua piscina. 

  4. Naturalmente anche il filtro deve essere pulito. Se si tratta di un filtro a sabbia, esistono prodotti anticalcare speciali, i filtri a cartuccia devono essere lavati bene e, se necessario, trattati con prodotti speciali.

  5.  A seguito del trattamento shock, dopo almeno 24 ore con pompa funzionante, si procede con l’aggiunta del prodotto per lo svernamento;( in base alla tua posizione geografia e in inverni particolarmente miti, può rendersi necessario un secondo trattamento).

  6. Se invece si prevede il gelo, è necessario mantenere il livello dell’acqua sotto gli skimmer, svuotare le tubazioni e scollegare la pompa della circolazione. E’ consigliabile non lasciare la pompa collegata alla piscina in quanto potrebbe risentire dell’eventuale presenza di acqua in caso di gelo imprevisto. Si consiglia di rimuoverlo e riporlo in un luogo riparato dove la temperatura non tocca lo zero.

  7.  Operazione finale? Copertura. Si richiede un telo ad hoc in grado di preservare l’acqua fino alla stagione successiva, preferibilmente impermeabile e deve proteggere l’acqua dai raggi solari per prevenire alghe e batteri.

Per il buon funzionamento la piscina non deve essere mai completamente vuota altrimenti l’operatività verrebbe compromessa.

 

 


 

 

 

 

Prenditi cura della tua piscina seguendo i nostri consigli!

 

 

 

Tutti i prodotti sono disponibili nel nostro punto vendita! 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *